Dominique Petitgand: Con voci e senza

Questo artista francese è autore, a partire dal 1992, di un lavoro fra i più originali nell’ambito della ricerca internazionale che mette in relazione lo spazio con l'elemento suono. Dominique Petitgand realizza opere in cui, attraverso il montaggio di voci, silenzio, rumori e musiche, prende forma una serie di micro-universi che stanno sospesi tra il principio di realtà (registrazioni di persone che parlano della propria vita) e la proiezione in finzioni oniriche, decontestualizzate e atemporali.
Uno spazio mentale in cui la ripetizione e l'instabilità dell'io, dei luoghi e delle strutture temporali, evocano il movimento stesso con il quale si costruisce la memoria. L'uso del suono colloca l'opera di Petitgand in un territorio particolare, affatto mobile. Egli presenta infatti i suoi lavori in forma di installazioni sonore, nonché su cd e in performances che sono piuttosto concerti nell'oscurità.
La mostra per e/static (secondo la descrizione che ne dà l'artista stesso) "articola varie forme di apparizione legate alla parola, al testo, al suono, all'ascolto e alla lettura (nonché i loro molteplici echi): voci, sottotitoli, commenti, musiche. E' composta da un'installazione sonora, bi-lingue (vari racconti parlati e musicati, francese/italiano) e da una serie di testi ("Le pieces manquantes / I pezzi mancanti", su sette fogli affissi al muro). I pezzi sonori in mostra attiveranno una relazione specifica con lo spazio della galleria, creando differenti livelli di ascolto e di lettura, un approccio sensibile e poetico alle storie e un approccio progressivo, con passi diversi, diverse direzioni".

Nato nel 1965 a Laxou, vive a Parigi. Fra le sue mostre personali, tutte 'site specific', quella del 2001 alla galleria gb agency di Parigi, dalla quale fu presentato alla Liste di Basilea nel 2003; alla galleria Circuit di Losanna nello stesso anno; poi "La gorge sèche" al Site Capécure di Boulogne-sur-mer nel 2004; "Voix blanches" al Centre Culturel Francais di Milano e "Quelqu'un par terre" al Transpalette di Bourges nel 2005; infine quest'anno "Mon possible" a Le Confort Moderne di Poitiers e "Sound in the Elevator" ad Art in General di New York (città nella quale ha soggiornato per sei mesi, con una Résidence ISCP lo scorso anno). Dominique Petitgand ha anche pubblicato molti cd musicali.

Lunedì 22 maggio alle ore 18 incontro con l'artista nella sede del Centre Culturel Français in via Pomba 23 a Torino.

Grazie a Centre Culturel Français de Turin

artista/i: 
Dominique Petitgand
date: 
23 5 06 - 8 7 06
Luogo: 
blank, via Reggio 27, Torino
Realizzazione curata da: 
Carlo Fossati per e/static
Info: 

011235140 estatic.it gbagency.fr

AllegatoDimensione
Dominique Petitgand présentation Turin.pdf20.95 KB
les pièces manquantes.pdf40.59 KB